Home Abiti Acconciature Agenzie Viaggi Arredamento Banche Bomboniere Banchetto Calzature Corredo Fiori Foto Gioielli Immobiliari Intrattenimenti Lista Nozze Musiche Noleggi Organizzazione Partecipazioni Trucco e Profumi Ville Notizie Utili
Torna alla pagina delle
NOTIZIE UTILI

 

Documenti da chiedere al Parroco

Certificato di battesimo: da richiedere al Parroco della Parrocchia in cui si è celebrato il Battesimo.

Certificato di cresima: necessario se sul certificato di Battesimo non è annotata anche la data della Cresima.

Certificato di stato libero ecclesiastico: da richiedere se uno o entrambi gli sposi hanno vissuto almeno un anno, dopo il compimento del 16°anno d'età, in una diocesi diversa da quella nella quale verrà celebrato il Matrimonio; eventualmente si può supplire ad esso con un giuramento da rendere di fronte al Parroco e a due testimoni.

Attestato di frequenza ai corsi di preparazione al matrimonio: i "corsi per fidanzati" rilasciano, al termine degli incontri, tali attestati.

Pubblicazioni della Parrocchia: dopo un colloquio con il Parroco e l'accettazione da parte degli sposi dei vincoli del Matrimonio religioso, le pubblicazioni vengono esposte per otto giorni presso le Parrocchie dei due sposi e presso quella in cui la coppia si sposerà. Il Parroco inoltre rilascerà una richiesta destinata al Comune per le pubblicazioni civili.

Certificato di avvenuta pubblicazione: rilasciato dal Parroco una volta passati gli otto giorni.

Stato dei documenti: nel caso in cui la coppia desideri sposarsi in una Chiesa non compresa nella Parrocchia di appartenenza; sarà consegnato al parroco della Chiesa prescelta.

 

Documenti da chiedere al Comune

Certificato contestuale: da richiedere al Comune di residenza, riassume stato civile, cittadinanza e residenza.

Estratto per riassunto dell'atto di nascita: da richiedere al Comune di residenza.

Dichiarazione resa da chi esercita (o ha esercitato) la patria potestà: attesta che non ci sono impedimenti al matrimonio; in alternativa può essere presentata copia integrale dell'atto di nascita: da richiedere direttamente al Comune di nascita; tale copia è rilasciata solo all'interessato o a un parente munito di documento d'identità personale e del richiedente.

 

- Casi Particolari -

Congedo militare: richiesto per lo sposo che non ha compiuto i 25 anni. Può essere esibito in fotocopia.

Atto di morte del coniuge: nel caso si sia vedovi, è necessaria inoltre l'autorizzazione della Procura della Repubblica competente.

Autorizzazione del tribunale dei minori: è necessario comunque aver compiuto i 16 anni di età. Richiederla con ampio anticipo causa i tempi burocratici.

Nulla osta o certificato di capacità matrimoniale: Per gli stranieri; rilasciato dal consolato o dall'ambasciata competente, da presentare insieme all'atto di nascita se uno degli sposi ha cittadinanza austriaca o svizzera.

Pubblicazioni: avvengono in seguito alla presentazione all'Ufficio di Stato Civile della documentazione in presenza di due testimoni.

Certificato di avvenuta pubblicazione: rilasciato dal Comune, scaduti i termini per l'affissione delle pubblicazioni (180 giorni); va consegnato all'Ufficiale di Stato Civile per stabilire la data delle nozze.

Va ricordato che i documenti hanno una validità di max. 180 giorni.