Home Abiti Acconciature Agenzie Viaggi Arredamento Banche Bomboniere Banchetto Calzature Corredo Fiori Foto Gioielli Immobiliari Intrattenimenti Lista Nozze Musiche Noleggi Organizzazione Partecipazioni Trucco e Profumi Ville Notizie Utili
 

La scelta del "nido d'amore" è di importanza fondamentale, soprattutto per le ripercussioni che una scelta sbagliata potrebbe avere sulla serenità della vita coniugale. Spesso inoltre, per gli sposi è la prima volta che si vive l'esperienza del trasloco e del distacco dai propri famigliari.

Le scelte che si possono fare sono molteplici: acquistare l'abitazione, prenderla in affitto, prenderla in affitto ammobiliata, sfruttare l'ospitalità dei suoceri e andare ad abitare con loro, sistemarsi in una vecchia casa di famiglia in campagna, ecc.

In molti casi vi troverete ad aver a che fare con un'agenzia immobiliare; sul territorio potete trovarne una miriade ed è davvero difficile individuare quella che fa al caso vostro; spesso si finirà col scegliere più in base ai locali che ci vengono proposti che in base alle impressioni che l'agenzia ci dà di sé. Noi un piccolo aiuto ve lo diamo consigliandovi alcuni referenti, che potete trovare sulla colonna qui a lato.

Qualsiasi sarà la scelta per il vostro "nido", sarà bene non dimenticare alcune accortezze:

- l'eventuale contratto di acquisto o affitto lo stipulerete con l'attuale proprietario dell'abitazione; l'agenzia funge solo da mediatore e la sua responsabilità in tal senso è molto limitata. Se vi siete informati nei riguardi di un'agenzia prima di contattarla, a maggior ragione dovete raccogliere qualche informazione nei riguardi del proprietario, prima di concludere l'affare.

- controllate che la descrizione dell'abitazione contenuta nel contratto corrisponda al reale.

- se state per prendere in affitto un appartamento ammobilitato, chiedete che il proprietario faccia una lista di tutti gli elementi che costituiranno il mobilio preso in locazione. Tale lista va a sua e a vostra garanzia.

- attenzione al costo dell'affitto! Esso è soggetto ad aumentare lievemente di anno in anno in base all'indice di inflazione medio; è pieno diritto del proprietario (a meno che il contratto non preveda diversamente) attuare tali ritocchi annuali.

- nel caso di acquisto, controllate cosa dice il contratto in relazione alle "parti comuni" dell'edificio (es.: corridoi, pianerottoli, spazi verdi, ecc...). Accertatevi poi che chi vi vende l'edificio lo possegga davvero per intero e non in comproprietà con altri; tali informazioni possono esser chieste all'ufficio del catasto.

- se l'abitazione è in un condominio, informatevi sull'ammontare delle spese condominiali che possono a volte esser di non lieve entità, soprattutto se lo stabile è dotato di ascensore o se il riscaldamento è centralizzato. Leggete inoltre con attenzione il regolamento condominiale in modo da evitare spiacevoli sorprese a voi o ai vostri vicini; ricordate che siete tenuti per legge al rispetto di tale regolamento.

- informatevi sulla posizione dei vostri pozzetti di scolo delle acque bianche e nere; soprattutto nei condomini il numero di tali pozzetti può essere notevole e individuare i vostri potrebbe non essere troppo agevole; se necessario chiedete al proprietario copia del progetto dell'edificio. Stesso discorso per i contatori di acqua, luce e gas.